Jennifer Aniston: i 50 anni della Rachel di Friends tra film e serie TV

Jennifer Aniston compie 50 anni e ripercorriamo la sua carriera, da Friends ai cinque film più significativi del suo percorso di attrice.

Jennifer Aniston sorridente a a Giffoni 2016!

"Sostenni un'audizione ma ero un po' troppo giovane rispetto agli altri colleghi". Tiffani Thiessen nel 1994 era una ventenne che di lì a poco si sarebbe fatta conoscere come la perfida Valerie Malone nel telefilm cult per gli adolescenti degli anni '90, Beverly Hills 90210, in sostituzione di Brenda (Shannen Doherty). Il provino a cui la Thiessen faceva riferimento qualche tempo fa durante un'intervista era quello di una sit-com che avrebbe fatto la storia della televisione. I produttori Marta Kauffman e David Crane per il ruolo di Rachel Green nel loro nuovo show in fase di sviluppo, forse volevano una ragazza dalle caratteristiche diverse oppure semplicemente un profilo d'attrice che avesse qualche anno in più. Così Tiffani Thiessen venne scartata e spianò così la strada a Jennifer Aniston, di cui oggi celebriamo i 50 anni e la sua carriera tra serie TV e film.

Friends: amici come noi

Friends: Winona Ryder e Jennifer Aniston nell'episodio Ricordi quella sera?

Nel 1994 Jennifer Joanna Anastasakis - pseudonimo Aniston - nata a Los Angeles, cresciuta per un anno nel natio territorio ellenico del padre - l'attore greco John Aniston, il Viktor Kiriakis della soap Il tempo della nostra vita - e rientrata successivamente a New York, ha 25 anni, qualche esperienza in campo teatrale e televisivo ma poco successo. In quel periodo partecipa a un'audizione per far parte dell'episodio pilota della sit-com Friends Like Us, il cui titolo viene modificato poco dopo in Friends. Un provino ambito, al quale prendono parte diverse attrici della sua generazione e che Jennifer sostiene al meglio, tanto che Kauffman e Crane vedono in lei la futura Monica Geller dello show, salvo poi offrirle il ruolo di Rachel Green dopo il provino di Courteney Cox.

Leggi anche: Jennifer Aniston, la fidanzata d'America che non ha il dovere di diventare madre

Rachel scappa e si sposa

Friends: il cast in una scena dell'episodio Lezioni di poker

"Tutto quello che devi sapere è nel primo bacio" afferma Rachel Green nel secondo episodio della prima stagione di Friends, quando il gruppo di amici conversa sul tema dei 'preliminari' tra uomo e donna. Non fu un primo bacio ma piuttosto un colpo di fulmine per gli spettatori e per Ross (David Schwimmer) quando la ragazza fece il suo improvviso ingresso nel primo episodio della serie, vestita da sposa e appena fuggita dal suo matrimonio. L'arrivo di Rachel al Central Perk è l'interruttore che accende i fari sullo show decennale della NBC, destinato ad entrare nella storia della televisione mondiale. Amica storica di Monica (Courteney Cox) e sogno romantico di Ross fin dai tempi del liceo, Rachel nei primi episodi è una ragazza viziata, dall'atteggiamento snob che deriva dal nucleo familiare benestante dal quale non è mai uscita. Nel corso delle stagioni Rachel cresce e impara ad essere una donna indipendente, scoprendosi ambiziosa. Jennifer Aniston nel periodo di maggior successo dello show vive un momento magico, anche sul fronte sentimentale: nel 2000 l'attrice sposa il collega Brad Pitt e la coppia è tra le più seguite dai media e dai fan, fattore che accresce a dismisura il suo appeal e che tuttavia la coinvolge in un vortice di supposizioni e speculazioni al termine del suo rapporto coniugale con la star di Fight Club.

Dal Central Perk al cinema

Friends - il pop-up store di Central Perk a New York

Jennifer Aniston compie 50 anni e dalla fine della sit-com che le ha regalato notorietà e fama in tutto il mondo la sua vita professionale e mediatica è mutata considerevolmente. Il chiacchiericcio mediatico susseguitosi alla fine dei suoi due matrimoni - l'ultimo nel 2018 con Justin Theroux - ha ulteriormente evidenziato l'intelligenza e la determinazione dell'American Sweetheart, in contrasto con i soliti giudizi inopportuni di chi l'ha sempre etichettata come una donna votata soltanto alla carriera. Giudizi ai quali ha risposto in qualche occasione, allontanando con il solito deciso garbo una selva di critiche assurde e insensate. Da Rachel Green in poi Jennifer Aniston ha mantenuto un alto livello di gradimento da parte dei fan, alimentando una carriera cinematografica di buon livello, valorizzando il suo talento comico e le sue peculiarità che ben si sposano con la commedia americana, genere al quale è particolarmente avvezza. In occasione del suo cinquantesimo compleanno ricordiamo cinque interpretazioni che hanno segnato sinora la sua carriera.

Leggi anche: Friends: i 15 migliori episodi della serie

Una settimana da Dio (2003)

L'esperienza sul set di Friends sta per terminare quando nel 2003 Jennifer Aniston trova il suo primo importante successo di pubblico al di fuori dello show tv, in particolare al botteghino. Diretta da Tom Shadyac, l'attrice viene scelta per affiancare Jim Carrey ne Una settimana da Dio, divertente commedia che mescola l'energica comicità della star di Ace Ventura - l'acchiappanimali e The Mask - da zero a mito al destino del suo personaggio, Bruce Nolan, un uomo che improvvisamente si trova in possesso di doti...onnipotenti. Jennifer Aniston interpreta efficacemente la fidanzata Grace, spaesata dal comportamento del compagno ma fiduciosa che prima o lui si decida finalmente chiederle la sua mano.

Io & Marley (2008)

Owen Wilson e Jennifer Aniston in una scena del film Io & Marley

Una commedia piuttosto scontata nella sua evoluzione ma nonostante tutto capace di suscitare tenerezza e sorrisi. Da fidanzata di un giornalista Jennifer Aniston si trova ora proprio a dover vestire i panni di una reporter sposata con un collega di una testata differente, John (Owen Wilson). In un momento di crisi di coppia, dovuta alla paura di John nell'avere bambini, quest'ultimo regala un cucciolo di Labrador Retriever alla moglie. Prevedibilmente l'animale stravolge gli equilibri della coppia ed emoziona gli spettatori per la sua irruenza e la sua dolcezza. Jennifer Aniston conferma la sua predisposizione al genere comedy trovando con Io & Marley un nuovo exploit commerciale che la consolida ulteriormente sul grande schermo.

Leggi anche: Film che fanno piangere: i 35 più commoventi di sempre

Come ti spaccio la famiglia (2013)

Come ti spaccio la famiglia: Jennifer Aniston, Emma Roberts, Will Poulter e Jason Sudeikis sono i Miller in una scena

La carriera di Jennifer Aniston prosegue in maniera coerente nella commedia, partecipando quasi sempre a prodotti molto apprezzati dal pubblico, come la serie di film di Come ammazzare il capo... e vivere felici!, con Jason Bateman e Jason Sudeikis. Nel 2013 l'attrice affianca proprio Jason Sudeikis in un'altra insolita commedia, in questo caso leggermente più insolita rispetto a quelle a cui ci aveva abituato. Convinta da uno sbadato spacciatore di marijuana, David Clark, Sarah O'Reilly decide di fingersi moglie e madre e contribuire al trasporto di un'ingente quantità di cocaina dal Messico agli Stati Uniti. Insieme a Emma Roberts e Will Poulter, Jennifer Aniston si rende protagonista in Come ti spaccio la famiglia di alcune gag piuttosto esilaranti e di una scena decisamente hot che ha mandato in visibilio i fan.

Tutto può accadere a Broadway (2014)

Peter Bogdanovich con Jennifer Aniston sul set di Tutto può accadere a Broadway

Peter Bogdanovich torna al suo amore principale, la screwball comedy, con Tutto può accadere a Broadway, in un cast corale che non impedisce a Jennifer Aniston di ritagliarsi uno spazio importante e convincente. Jennifer interpreta Jane Claremont, una donna la cui madre terapista, alcolista e rinchiusa in rehab, ha lasciato temporaneamente i pazienti e le sedute di psicoterapia. Jane affronta un lavoro molto complesso perché gli stessi attori che riscontrano delle difficoltà nel loro percorso di vita, non riescono a trovare la propria chiave di lettura per poterne uscire. La donna pare così costretta a vivere gli impacci e le insicurezze dei protagonisti finendo in situazioni grottesche, attraverso le quali il cinema affascinante di Peter Bogdanovich sembra trovare nuova e malinconica linfa sul palco di Broadway.

Cake (2014)

Cake: Jennifer Aniston con Chris Messina in una scena del film

Nello stesso anno in cui collabora con Peter Bogdanovich, Jennifer Aniston si concede una rara interpretazione drammatica dopo anni dedicati alla commedia. Uno dei pochi motivi d'interesse di Cake, film di Daniel Barnz, è proprio lei, Claire Bennett, una ricca donna di Los Angeles piena di dolori e nevrosi che tiene a bada assumendo farmaci e facendosi sostenere dalla colf Silvana (Adriana Barraza). Una delle performance maggiormente struggenti di Jennifer Aniston, unica nota positiva del film, che dimostra di sapersi destreggiare con buoni risultati anche in registri diversi dalla classica commedia.

Jennifer Aniston: i 50 anni della Rachel di...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Jennifer Aniston: "Ho vissuto in una casa infestata da un fantasma!"
Jennifer Aniston nel trailer della commedia Dumplin', in arrivo su Netflix
épisode 1 streaming Thirsty Bird | Temporada 1 | Warner Bros. International Enterprises